Tariffe e Prenotazioni

 

La Storia

 

L'edificio ha origini sicuramente quattrocentesche, ma il suo momento di maggior splendore risale al periodo Barocco, quando divenne dimora dei nobili MASSA, una delle famiglie più potenti della zona, così ricca da possedere decine di masserie in tutto il territorio pugliese.

 

Alla fine del ’700 – caduti in disgrazia i Massa – tutta l’area fu acquisita dai nobili PERSONE’ di Nardò, baroni di Ogliastro, Carpignano Salentino, Castro e Pallio. Originari del Bergamasco (pare della città di Albino), attraverso i discendenti, prima Luca e poi Alessandro e Francesco, diedero vita ad un processo di riedificazione dell’intero isolato, realizzando uno degli edifici più imponenti della città, al punto da essere chiamato il “palazzo delle 100 stanze”.

 

Adibita a ricettività turistica, oggi costituisce solo una parte dell’intero Palazzo Personè a S. Giuseppe, dove ancora si trovano testimonianze vive del recente passato: affreschi, pavimenti lastricati e mosaicati, pavimenti con parquet, scala di rappresentanza e quadri d’epoca, mentre al piano terra sono ancora integri una originale “scuderia” e numerosi altri locali adibiti a frantoi o depositi per le derrate alimentari e la conservazione dell’olio e del vino.